Home Emilia Romagna BRISIGHELLA, via degli asini

BRISIGHELLA, via degli asini

di Emilia e Lindo

 
Brisighella, si annuncia con  tre gli spuntoni rocciosi:  la Rocca, La Torre dell’Orologio e il Monticino che caratterizzano  il paesaggio per cui è famosa. 
Brisighella è ospitalità, qui ti  senti a casa. Entriamo nel bar Torre per un caffè e riceviamo le informazioni che ci permetteranno di gustare la visita. Il locale è uno dei più antichi della cittadina, è scavato nella roccia e sostiene le strutture sovrastanti. 
Brisighella bar Torre

Bar Torre

porta delle dame

Porta delle Dame

che cosa vedere a Brisighella: Arriviamo alla Porta delle Dame e saliti pochi gradini possiamo finalmente gustare la particolarità  della “via degli asini 

unico esempio di strada sopraelevata, prezioso ed unico al mondo.

brighella la via degli asini dall'esterno

la via degli asini dall’esterno

 spaccato delle case

Spaccato delle case

via degli asini

particolare della via degli asini

Brisighella Via degli asini

portoni antichi lungo via degli asini

Brisighella via degli asini

La Via degli asini è chiusa  nel corpo di un edificio di origine medievale  è una strada coperta del XII secolo, sopraelevata, con un porticato basso illuminato da mezzi archi. E’ stata linea di difesa,  camminamento ed in seguito stallaggio per gli asini dei birocciai, che lavoravano nelle cave di gesso. Furono i romani a valorizzarla con la costruzione della Via Faentina,  percorsa dalle carovane che portavano il sale dalle Saline di Cervia a Roma.

Torre dell’orologio

La torre dell’orologio si raggiunge affrontando un percorso di 350 gradini, abbastanza agevoli, con la possibilità di riposarsi un attimo su panchine pre-infarto adatte alla nostra età.

 percorso per la torre

percorso che porta alla torre

 panchina lungo il percorso

 panchina pre-infarto..

Brisighella torre

eccola la torre! 

vista sulla valle del Lamone

vista sulla valle del Lamone

La Torre  era un fortilizio fatto erigere nel 1290 per controllare le mosse degli assediati nel vicino castello di Baccagnano. Fino al 1500 rappresentò, insieme alla Rocca, il sistema difensivo del centro abitato. Fu danneggiata e ricostruita più volte, rifatta nel 1850 e nello stesso anno completata con l’orologio, che ha un quadrante a sei ore. Bella la vista sui calanchi, una formazione di argille azzurre, dilavate dagli agenti atmosferici e sulla valle del Lamone.
 Brisighella simbolo sentiero del tempo

il simbolo “sentiero del temo” indica la via

Ritorniamo in centro seguendo le tracce del “sentiero del tempo” ed entriamo nell’ufficio Pro loco, dove siamo accolti con cordialità e competenza da Silvia e Valeria, che ci illustrano tanti percorsi ed iniziative, che ci fanno pensare di ritornare!
Trovi altre immagini in photo gallery

Ti potrebbe interessare anche

LASCIA UN COMMENTO

* Utilizzando questo modulo, accetti l'archiviazione e la gestione dei dati da parte di questo sito Web.

Don`t copy text!

Stiamo utilizzando Google Analytics

Per favore conferma, se accetti il ​​nostro monitoraggio di Google Analytics. Puoi anche rifiutare il monitoraggio, in modo che tu possa continuare a visitare il nostro sito Web senza alcun dato inviato a Google Analytics.