Hangzhou, Shangai: Cina quarta puntata

dopo Xi’an eccoci arrivati alla quarta puntata della nostra vacanza in Cina: Hangzhou, Shanga 

Hangzhou, Shangai

Hangzhou, Shangai sono la nostra tappa in questa quarta puntata. Arrivati ad Hangzhou visitiamo il parco Huagang, verdissimo e pieno di fiori, con angoli stupendi. 

.

Saliamo la collina, dove si estendono le piantagioni di thé verde; questa è la zona di produzione della famosa varietà “Pozzo del drago”. 

.


Sulla collina si intravedono centinaia di cappelli di paglia: sono le raccoglitrici del pregiato prodotto. 


Ne vediamo la lavorazione: in speciali contenitori riscaldati, dopo il lavaggio, viene essiccato.

lavorazione del thé
Il giro in barca sul lago è rilassante e si vede netto il contrasto fra pagode e grattacieli.
.

Dopo una breve passeggiata fra verde e fiori vediamo la Pagoda delle sei armonie stagliarsi da lontano.

È uno dei monumenti più noti di Hangzhou, é alta circa 60 m ed ha pianta ottagonale. Una particolarità è la presenza di 104 campanelle, una per ogni angolo del tetto di ogni piano, che suonano non appena si alza un alito di vento.
.

Proseguiamo la passeggiata su di un sentiero scosceso, vicino al ruscello. Il fianco della collina Giunta in volo da lontano è cosparso di nicchie e grotte scavate nelle pareti, contenenti 338 statue di Buddha, Bodhisattva e altre figure buddiste scolpite nella roccia nel periodo tra il X e il XIV secolo. Si tratta di una delle più importanti raccolte di sculture in pietra della Cina.

Fotografiamo il Tempio di Lingyin, fra i 10  più famosi templi buddisti in Cina


L’antica Farmacia Hu Qing Yu Tang, fondata nel 1874 è un museo suddiviso in cinque sezioni, nelle quali si illustra la medicina tradizionale cinese, la sua storia ed i prodotti che possono essere acquistati. Molto interessante anche dal punto di vista architettonico, con arredo autentico e prezioso. Ci sono tutti i tipi di radici e di erbe, racchiusi in antichi vasi. 

Shangai




      




Shangai è tra le megalopoli più popolose al mondo,  una superficie di 7.037 km2 e 23.710.000 abitanti, una strada dedicata allo shopping più lunga al mondo. Nanjing Road infatti, é lunga 6 km, attrae oltre 1 milione di visitatori ogni giorno ed ha negozi fino al 30° piano. Fra i grattacieli, in un contrasto enorme, un edificio è rimasto miracolosamente intatto: il Tempio del Buddha di Giada, dove risiedono 70 monaci.

Abbiamo la fortuna di poter assistere ad una cerimonia ed è emozionante essere immersi da fruscii di seta, colori e suoni di tamburi.

Con un ascensore di ultima generazione arriviamo all’ 88° piano del Jin Mao Tower di Shangai all’incredibile velocità di 9,1 metri al secondoI piani dal 53° al 87° sono occupati dal Grand Hyatt Hotel, il piano 88 ospita la piattaforma di osservazione SkyWalk. La vista è spettacolare e lo sguardo abbraccia l’intera città. 


L’atrio centrale della torre è alto 32 piani ed è possibile vedere, affacciandosi su di esso, il piano dove c’è la hall di un hotel di lusso. 

La sera è tradizione camminare sul Bund,  luogo ideale per una passeggiata rilassante (fra milioni di persone) e per avere uno sguardo sul fiume Huangpu. 

Non molto lontano dal Bund il giardino Yuyuan è un’attrazione turistica con un bellissimo panorama, caratterizzato da ponti decorati e pagode colorate.

giardino Yuyuan


particolare

Situato presso la Piazza del Popolo vicino a Nanjing Road, il Museo di Shanghai ha una vasta collezione, distribuita su svariati piani, di ceramiche, bronzi e scene di vita delle minoranze etniche.

Museo di Shangai, atrio
Settore minoranze etniche

Passeggiamo nella splendida città vecchia, assaporando le ultime ore della magia di Shangai.
.

Dopo questa imperdibile emozione ci diamo allo shopping sulla famosissima Nanjing Roadl’equivalente della 5° Avenue di New York, dove i rivenditori di tutto il mondo espongono i loro prodotti. (Continue le offerte di “Lolex” a 10€, Gucci, “Plada..”)


Gli ultimi scatti …


L’esperienza è finita e ci lascia bellissimi ricordi. Ci sentiamo arricchiti dall’aver vissuto una civiltà così antica ed avanzata nello stesso tempo. In Cina infatti si è continuamente proiettati dal passato al futuro.

Se vuoi vedere altre immagini le puoi trovare nella photo gallery


emilia Guerini

About emilia Guerini

Dopo una vita di lavoro e di volontariato, finalmente posso dedicarmi ad uno dei miei hobby preferiti: macchina fotografica, curiosità per scoprire, riscoprirsi ed allargare la mente: viaggiare! Ragazzini di 68 e 74 anni io e Lindo, mio marito, abbiamo sempre tenuto diari dei nostri viaggi e da ora li vorremmo condividere con chi, come noi, ha curiosità ed è affamato di cose belle, che a volte si nascondono dietro l'angolo di casa. E' splendido assaporare la bellezza e cercare di trasmetterla...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*