Passiflora frutto della passione

di Emilia e Lindo
passiflora il contenuto del frutto

Passiflora frutto della passione

La Passiflora frutto della passione, è nel mio giardino da tanto tempo e ogni anno mi regala splendide fioriture. E’ molto impertinente, ha bisogno di instancabili potature, ma ne vale la pena.. Quest’anno ci ha regalato anche i frutti.. Incredibile! … E’ stata una bella e inaspettata sorpresa. Vi racconto un po’ della sua storia..

La Passiflora frutto della passione, è originaria delle regioni tropicali dell’America del Sud, dell’Asia, dell’Australia e della Polinesia ed è coltivata a scopo ornamentale, culinario o terapeutico. In Europa fu importata dopo la scoperta dell’America. Alcuni missionari gesuiti se ne servirono per rappresentare la Passione di Cristo presso le popolazioni indigene: i pistilli, i disegni della corolla e diverse parti del fiore, ricordano la corona di spine, il martello e i chiodi della Crocifissione. Questo spiega l’origine del nome frutto della passione.

passiflora

Come coltivare la Passiflora, frutto della passione

La coltivazione della Passiflora in Italia è resa possibile grazie alla specie Passiflora caerulea, tra le poche che riescono a sopportare le temperature rigide del nostro clima. E’ fra i rampicanti preferiti per adornare un muro o un pergolato in giardino, rispettando uno spazio di circa 10 cm tra il muro e il traliccio, per garantire una buona circolazione dell’aria. Necessita di un terreno ricco, argilloso e ben drenato. In vaso è preferibile un miscuglio di terra di brughiera, terriccio e composto. Ogni anno, alla ripresa della bella stagione, gli steli anneriti dal freddo vanno eliminati e gli altri potati. La Passiflora caerulea ha lunghe ramificazioni che si ancorano a qualunque supporto, deve essere tenuta sotto controllo perché rischia di diventare un po’ invadente.

La fioritura

va da giugno a settembre. Il fiore della passione ha la particolarità di aprirsi al mattino, verso le dieci e di richiudersi a fine pomeriggio: dura un solo giorno. Regalare un fiore della passione significa dire a chi lo riceve che è amato di un amore intenso. Ma si può regalarlo anche per esprimere la propria amicizia sincera, leale, fedele.

Frutti

La passiflora produce un frutto commestibile, piccolo, dalla buccia di colore viola o giallo a seconda della varietà e dalla polpa gelatinosa e profumatissima, dal sapore acidulo, utilizzato per la preparazione di sorbetti e succhi di frutta.

passiflorail frutto si sta formando

passiflorail frutto maturo

Nei Caraibi sono chiamati maracuya, in Spagna, a causa della sua somiglianza con il melograno, è conosciuto anche con il nome di garanadilla, diminutivo di granada, il nome del melograno. 

passiflorail contenuto del frutto

Non tutti sanno che

il frutto della passione oltre ad essere succulento, può essere anche un valido alleato per la nostra salute e bellezza. E’ ansiolitico e calmante e favorisce un sonno naturale per chi soffre di ansia e stress.

Anche questo è stato un viaggio… in paesi tropicali, fra fiori e frutti che ci regalano la bellezza della natura. Potete coltivarla anche in vaso o in un appartamento e vi regalerà gioia vederla crescere, creando un angolo magico.

 

Ti potrebbe interessare anche

LASCIA UN COMMENTO

* Utilizzando questo modulo, accetti l'archiviazione e la gestione dei dati da parte di questo sito Web.

Don`t copy text!