Roccolo del Sauch, un curioso labirinto magico…

Roccolo del Sauch .. questo nome così strano ci ha incuriosito.. Cosa sarà?

Dove si trova                                                                                        Il Roccolo del Sauch si trova nel Comune di Giovo, in Val di Cembra

Come si raggiunge                                                                                   a piedi da Faedo Pineta (1,30 h)                                                                                                   dalla Strada per il Lago Santo (1 h circa)                                                                         Altitudine: 935 m                                                                                                              Dislivello: 200 m

 

i sentieri sono ben segnalati
il percorso è largo e curatissimo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

   

                                                                                        

una meravigliosa fioritura di crocus

Che  cos’é                                                                                                                                                                                                         

Il roccolo del Sauch è un antico metodo per la cattura degli uccelli, una costruzione vegetale fatta di alberi intrecciati e potati che creano una galleria con al centro uno spiazzo. Una volta che gli uccelli si erano posati nello spazio al centro della galleria, veniva agitato uno spauracchio preceduto da fischi. Gli uccelli volavano verso una rete tesa tra le arcate della galleria e ne restavano imprigionati.  Questo sistema di caccia è ora proibito e questa insolita scultura arborea è stata trasformata in osservatorio ornitologico per lo studio delle rotte migratorie. Viene ancora utilizzato in primavera e in autunno per la cattura degli uccelli migratori che vengono catturati e poi rilasciati. Se ne studiano la provenienza e gli spostamenti con il posizionamento di anelli.

eccolo il roccolo!

il roccolo dall’interno

 

Storia                                                                                                I primi roccoli risalgono al 1300 e sono stati realizzati dai frati bergamaschi. Ad oggi è l’unico  in Trentino conservato nella sua forma originaria.

Venivano costruiti sui pendii orientati a nord-est se destinati alla caccia degli uccelli che in autunno migrano verso sud, oppure sui pendii orientati a sud-ovest per gli uccelli che migrano verso nord durante la primavera.
E’ stata una giornata intensa ed interessante, un’immersione totale nella natura splendida di questi luoghi. La passeggiata per raggiungere il roccolo è piacevolissima e si fanno incontri speciali.. 

Incontri nel bosco
una strana scultura

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il prossimo ed ultimo appuntamento (per quest’anno) è con il foliage ed il sentiero della valle incantata … dove si incontrano folletti e fatine dispettose…

Per altre immagini puoi visitare la gallery

emilia Guerini

About emilia Guerini

Dopo una vita di lavoro e di volontariato, finalmente posso dedicarmi ad uno dei miei hobby preferiti: macchina fotografica, curiosità per scoprire, riscoprirsi ed allargare la mente: viaggiare! Ragazzini di 68 e 74 anni io e Lindo, mio marito, abbiamo sempre tenuto diari dei nostri viaggi e da ora li vorremmo condividere con chi, come noi, ha curiosità ed è affamato di cose belle, che a volte si nascondono dietro l'angolo di casa. E' splendido assaporare la bellezza e cercare di trasmetterla...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *